Osvaldo Zotto
Insegnante e Ballerino di Tango Argentino
www.rayolatino.it
MEMORIAL OSVALDO ZOTTO 1963-2010 - La sua umiltà non ha eguali.

Pensiero di Tony Dainotti 8 gennaio 2011.


Giorno 8 gennaio 2010, dopo appena pochi giorni dalla lunga permanenza a Palermo, al rientro a Buenos Aires (Argentina), viene trovato morto nell’appartamento di residenza, sito nel quartiere di Boedo, dal suo amico ballerino Andrés Tanguito Cejas, il maestro Osvaldo Zotto.

Ma chi era il maestro e ballerino Osvaldo Zotto?

Fratello minore di Miguel Angel Zotto, noto ballerino e produttore della compagnia TangoX2, Osvaldo Zotto è stato affiancato da Mora Godoy, Lorena Ermocida e nell’ultimo periodo della sua carriera, dalla ballerina Mariela Gisele Avanzi.
Con quest’ultima partner di ballo, il maestro Osvaldo Zotto, durante gli ultimi anni della sua carriera, trasmette con le sue performance, alla città di Palermo, momenti ed emozioni indimenticabili.
All’interno di un palazzo storico, ossia “Palazzo Fatta” di Palermo, hanno avuto luogo le “storiche” lezioni didattiche di Osvaldo Zotto all’insegna della passione del tango argentino! Palermo, inoltre, diventa teatro di collaborazione tra i due fratelli Zotto, ottenendo meravigliosi risultati, i quali prendono forma e vita nel magico e meraviglioso spettacolo “Sueno y un canto de Amor” tenutosi a Villa Filippina (Palermo) il 20 settembre 2009, organizzato da Francesco Sarcone, presidente dell’associazione unitango di Palermo.

L’evento e unica tappa a Palermo, è stata una fantastica occasione per assistere ad una performance di tango argentino, che ha riunito in un unico spettacolo, le coppie di ballerini: Osvaldo Zotto e Mariela Gisele Avanzi, Miguel Angel Zotto e Daiana Guspero, Ricardo Barrios e Laura Melo, Pablo Garcia e Roberta Beccarini. Evento arricchito dall’interpretazione musicale della maestra Mari Salvato, in occasione, direttrice dell’Orchestra del Teatro del Mare e ancorché arricchito dalla voce della cantante Roxana Fontan.

L’esibizione considerata “La Danza della Passione”, segnò la storia del tango argentino di Osvaldo Zotto nella città di Palermo.
Anche se la morte lo allontana definitivamente da Palermo, Osvaldo va via vincente, in quanto riesce a realizzare il suo grande desiderio, cioè di porre le basi affinché il tango argentino possa metter forti radici a Palermo; radici che oggi noi, popolo tangueros y tangueras, dobbiamo far divenire sempre più forti e fare in modo che non invecchino o lesionino insieme allo scorrer del tempo.

Mi fermo a riflettere un attimo e penso… “che bello la nostra Palermo che entra nel cuore dell’Argentina patria del tango”, però, a sua volta sorge un’altra questione, che riguarda la motivazione per la quale essa venga sottovalutata, talvolta anche dagli stessi palermitani… colgo così l’occasione per dire di credere ancora che Palermo possa diventare migliore… e forse tale profezia si auto avvererà.

Ritornando al nostro maestro…

Osvaaa...!! (così lo chiamavo), è stato più che un maestro; Osvaldo Zotto è stato un uomo umile, sensibile, disponibile, buono, ma soprattutto non è stata una persona avida di denaro; ha lottato per ciò che ha amato e per ciò che ha creduto: “Il Tango Argentino” il ballo della sua vita, il ballo della sua terra, la terra in cui è nato e cresciuto, ma che bruscamente se lo porta via ancora giovane, lasciando per sempre nel cuore dei palermitani, un ricordo meraviglioso ed indimenticabile. Egli auspicava a realizzare un altro desiderio, ossia quello di aprire una scuola di tango argentino e passare il resto dei suoi giorni a Palermo… anche se non è riuscito a realizzare tale sogno… lo abbiamo realizzato noi, ballando il tango argentino e commemorando il suo ricordo, ridandogli ancora vita.

Ricordandolo per ciò che è stato, maestro umile come pochi se ne trovano, un maestro bravo nel suo stile, quel “Tango Salon del 40” dalle radici e tradizioni dell’epoca andata..!!

Caro maestro, quello che mi dicesti una volta è andato perduto assieme a te, ma vive forte in me il ricordo di trasmettere e portare avanti l’amore per il tango argentino e per la danza.

Goodbye... Maestro.

Tony Dainotti
 

VIDEO MEMORIAL OSVALDO ZOTTO 1963-2010 - Percorso Storico a Palermo anno 2009
 
Video : 11

Time : 10:00
Data : 08/01/2011
 
 
Visite : 1771

Descrizione : Video di tango argentino che racchiude le 3 fasi
principali del Maestro durante la sua permanenza a Palermo.

- 1) Lezioni di tango settembre-dicembre 2009
- 2) Esibizioni Palazzo Fatta (Palermo) Settembre 2009
- 3) Spettacolo Villa Filippina (Palermo) 20 Settembre 2009

Buona Visione!
Torna al menu
 

Privacy Policy

-

Cookie Policy Copyright © 2000 Rayo Latino. All rights reserved. Seguici su Facebook